Il siginificato di Destino in spagnolo

Immagine

L’avevo studiato, ma solo quando sono atterrato a Barcellona, mi sono davvero reso conto che la parola Destino in spagnolo significa Destinazione. Esco dall’aeroporto e invece di prendere un taxi, che comunque a Barcellona sono forse i più economici d’Europa, decido di prendere il treno che da El Prat de LLobregat m porta fino a Plaza de Catalunya.

Sul treno il viaggio e’ noioso e saturo di odori di campagna, cioè di concime, cioè di merda. Un ragazzo sporco e sorridente senza un dente suona la fisarmonica eseguendo scale armoniche alla velocità di Joe Satriani. Diffonde nel vagone almeno tante note quanti odori di uno che non si lava da 33 giorni.

Una coppia di ragazzi sui 19 che divide gli auricolari mi sta seduta di fronte. Sbuffano appena il musicista si avvicina, ma non tanto per l’odore che emana, ne sono sicuro, l’ho capito dai loro occhi. I due ragazzi sbuffavano perché preferivano la musica registrata, pulita, cronometrata, cadenzata e confezionata che usciva dalle cuffie del loro lettore mp3. Ma avevano una sola coppia di auricolari, quindi un orecchio di ciascuno era obbligato a sentire i rumori del treno e del mondo. In quel momento e per ancora pochi minuti soltanto, il mondo sarebbe stato un suono di fisarmonica pieno di vita e realtà sincopata.

E nonostante le espressioni storte della coppia di stronzetti borghesi viziati che avevo di fronte, ascoltare la musica del musicista sporco, puzzolente e senza un dente era proprio quello che volevo in quel giovedì feriale qualunque. Lui ha cambiato il destino di quel piccolo, noioso viaggio in treno, e io non ho più voluto cambiare destinazione.